Cenni storici

Piccolo borgo situato su un rilievo dominante la sponda orientale della valle del Ticino.
Il paese si divide in due parti quella alta, raggruppata attorno alla vecchia piazza di stile medievale, dove spicca la Chiesa Parrocchiale San Guniforte e quella bassa, di più recente costruzione, che scende lungo le pendici della collina fino a raggiungere il vecchio corso del Naviglio Grande ed il Ticino.

 

 Da vedere

  • Chiesa Parrocchiale San Guniforte
    
Il disegno più antico della parrocchiale di Nosate è contenuto negli atti della Visita pastorale di San Carlo Borromeo del 1570. A quell’epoca la chiesa era a pianta rettangolare (6×9, metri) con abside circolare.
    Nel 1738 si mise mano al primo rilevante progetto di ampliamento.
  • Panorama
    In un angolo di piazza Borromeo, alla sinistra dell’Osteria “La Briciola”, si apre un vicolo che conduce ad una balconata da cui si gode una bellissima vista sulla valle del Ticino.
  • S. Maria in Binda
    
Il fiore all’occhiello di Nosate è senza dubbio l’antica chiesetta di Santa Maria in Binda, che sorge isolata, in una posizione incantevole, fra i prati che giacciono sotto la costa del paese. La costruzione, di origine longobarda, risale al VIII secolo e prende il nome dalla località ove sorge.
    Binda in longobardo significa “striscia di terra”, ovvero la striscia di terra tra la costa del paese ed il Ticino.
  • Vecchio corso del Naviglio Grande
    Da non perdere la bella passeggiata lungo il Naviglio Vecchio, molto interessante dal punto di vista naturalistico. La passeggiata è particolarmente consigliata nelle prime ore del mattino e verso il tramonto, quando è più facile osservare i numerosi aironi, garzette, germani e gallinelle che popolano questo incantevole corso d’acqua.
  • La Roggia Molinara
    La Roggia Molinara è il corso d’acqua più piccolo di questa zona ricca di canali, ma non per questo meno interessante. Inizialmente la roggia derivava le sue acque dal Canale Marinone ma, a causa delle modifiche per la costruzione della centrale idroelettrica di Turbigo (1904), venne in seguito alimentata con l’acqua residua della Gora Molinara di Lonate che, in località Tinella, passa sotto il Canale Industriale e si immette nel vecchio corso del Naviglio Grande.

 

Sagre e appuntamenti

  • La festa di Santa Maria in Binda
    Continua ad essere celebrata con solennità ed addobbi la domenica dopo la natività di Maria Santissima (8 settembre). La festa religiosa è affiancata da una sagra campestre della durata di 2 o 3 giorni durante la quale i nosatesi danno vita a parecchie iniziative.
    La fiaccolata, la corsa degli asini, la cuccagna, l’incanto, i giochi all’aperto ed i fuochi d’artificio sono solo alcuni esempi delle attività organizzate; inutile dire che il tutto è accompagnato da salamini alla griglia ed è innaffiato con buon vino.

 

Informazioni municipio
via Ponte di Castano, 2
Tel. 0331 899530
www.comune-nosate.it

 

Biblioteca
via Lambruschini, 2 – Magnago (Mi)
Tel: 0331 899530
segreteria@comune.nosate.mi.it